Arcobaleno emotivo
Viaggi

L’arcobaleno emotivo che si prova prima della partenza per un viaggio

Seppure, in linea generale, un viaggio non richieda una particolare preparazione anticipata è innegabile, tuttavia, che il tempo precedente alla partenza provochi un vero e proprio arcobaleno emotivo.

Il cervello del viaggiatore gioca con tutta una serie incredibile di grandi emozioni.

In primis, attraversato da una profonda eccitazione e da una grande euforia.

Queste emozioni iniziali, vengono alimentate proprio dalla grande curiosità e dal forte desiderio di vedere tutto.

Non per nulla, è facile che il viaggiatore prima della sua partenza, non faccia altro che parlare, con chi gli sta intorno, del suo progetto di viaggio.

Una fase successiva che coinvolge il futuro viaggiatore, in special modo
nell’avvicinarsi alla fatidica data di partenza, è quella che lo vede avvolto da una sorta di stordimento e di incredulità.

Quel particolare momento che vede sempre più vicina la partenza, sembra quasi che non si possa credere che il sogno si stia per compiersi.

Se, poi, il programma di viaggio prevede località lontane ed esotiche, il viaggiatore quasi rimane agnostico sul fatto di essere stato così ardito da lanciarsi in un simile progetto.

Prendendo forza da tutte le sue risorse psichiche, quindi, inizia una lotta dominata da angoscia e panico.

Uno connubio che pare bloccarlo!

A questo punto, nonostante l’attenta programmazione, sorgono interrogativi quali, per esempio, se si avranno sufficienti soldi, oppure su come districarsi con la lingua e via dicendo.

Ma, poi, il giorno della partenza, come neve al sole, questa triste ombra oscura all’orizzonte scompare.

Sarà sufficiente pensare di avere già in tasca i biglietti e che, il meglio del viaggio deve ancora arrivare.

In pratica, un po’ come avviene all’appassionato del blackjack online che, senza dubbio, rimane affascinato tanto dalle vittorie quanto dal rischio.

L’emozione e la paura di viaggiare da soli

A tal proposito, specialmente se si intraprende un viaggio da soli, potrebbero risultare essere utili alcuni semplici suggerimenti.

Le esperienze di viaggio più belle nascono spesso dalla spontaneità e flessibilità che si dimostra.

In pratica, seppure sia utile pianificare, non ci si può dimenticare che è giusto anche lasciarsi guidare dai propri desideri.

In un viaggio da soli, sarà particolarmente utile il partecipare a delle visite guidate.

Un tour guidato ad un museo oppure un gustoso tour gastronomico, infatti, potrà essere una occasione per incontrare altri viaggiatori con i quali si va d’accordo e, quindi, decidere di trascorrere insieme a loro il resto della giornata.

Come è vero che tutte le destinazioni del mondo possono essere scoperte da soli, lo è anche il fatto che si possano fare divertenti e piacevoli incontri.

Un suggerimento molto pratico, poi, è quello di ricordarsi di fotografarsi.

Infatti, quando si viaggia da soli, spesso ci si dimentica di fotografare noi stessi e questo, nell’era del selfie, è davvero anacronistico.

Partire da soli, in fondo, non vuol dire andare verso l’ignoto.

Osiamo, dunque, è fidiamoci l’uno dell’altro ma non dimentichiamo mai di dare ascolto alla nostra vocina interiore e seguiamo l’istinto caso di pericolo.

Quindi, concludendo, seppure si stia partendo per un viaggio da soli, non ci si dovrà lasciar guidare dalle proprie paure, ma, piuttosto, dai propri sogni, considerando, in ultimo, che il viaggiare da soli è il modo migliore per conoscere fino in fondo se stessi.

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.