Faraglioni di Capri
Viaggi

Faraglioni di Capri: curiosità e informazioni

Intro: I Faraglioni di Capri sono famosi in tutto il mondo e in questo articolo troverai curiosità e informazioni su questo monumento naturale!

I Faraglioni di Capri sono il simbolo dell’isola, quel monumento naturale famoso in tutto il mondo, per il quale i turisti fanno centinaia di chilometri.

Quando ti chiedi cosa vedere a Capri, questi 3 imponenti scogli che emergono dal mare a sud-est dell’isola e ne rappresentano i guardiani silenziosi, sono tra le prime cose a venirti in mente.

Hanno tre nomi distinti:

  1. Faraglione di Terra: è quello più alto – 109 metri – collegato alla terraferma;
  2. Faraglione di Mezzo: è quello separato dal primo dal mare. È alto 81 metri e ha una galleria naturale al centro che lo attraversa per 60 metri;
  3. Faraglione di Fuori: è quello alto 104 metri e proteso verso il mare. Molto conosciuto poiché è l’unico habitat della famosa lucertola azzurra.

In realtà, i 3 Faraglioni sono conosciuti anche con nomi meno vaghi e più familiari: il primo è Saetta, il secondo è Stella e il terzo è Scopolo.

Sai che hanno anche un quarto fratello?

Lo scoglio del Monacone, quarto Faraglione, nascosto dietro ai 3 più conosciuti, che deve il suo nome al fatto che, fino agli inizi del XX secolo, fosse popolato dalla foca monaca.

Cosa sono i Faraglioni

I faraglioni sono il risultato dell’azione delle acque carsiche, che scavando la roccia sotto l’attuale livello del mare, li hanno modellati fino a conferirgli questa forma.

Oltre a questo, hanno contribuito il disfacimento della costa, l’abrasione marina e l’azione degli agenti atmosferici, svolti nel corso di secoli e millenni .

I Faraglioni non sono una peculiarità di Capri, perché in realtà questi scogli imponenti si trovano un po’ in tutto il Mediterraneo, come in Sicilia, al Giglio, in Puglia e alle Eolie.

Il loro nome deriva dal termine greco “pharos” – faro – poiché anticamente su queste rocce venivano accesi dei fuochi come segnalazione per i naviganti.

I Faraglioni di Capri sono divenuti i più famosi grazie alle parole dedicate a loro da poeti e scrittori, che gli hanno conferito una bellezza immortale.

Faraglioni di Capri: da dove vederli

Se ti stai chiedendo da dove vedere i Faraglioni di Capri, sappi che sono visibili da molti punti dell’isola e che ti seguiranno durante la tua visita:

  • Dalla valletta di Cetrella sul Monte Solaro ti sembreranno dei piccoli puntini lontani;
  • Dalla spiaggia di Marina Piccola saranno così vicini che ti sembrerà di poterli toccare;
  • Dal belvedere di Punta Tragara, da Punta Cannone e dai Giardini di Augusto saranno i protagonisti di un panorama stupendo;
  • Dal balcone degli innamorati – la terrazza del Pulalli Wine Bar nella piazzetta di Capri, ti appariranno in tutta la loro romantica bellezza.

Acquista un giro in barca lungo la costa di Capri e ammira la naturale bellezza dell’isola: lasciati catturare dalla vista dei famosi Faraglioni, dalle grotte e dai loro stupefacenti effetti cromatici.

Come arrivare ai Faraglioni di Capri

Raggiungere i Faraglioni di Capri per ammirarli da vicino è molto semplice.

Ti basterà noleggiare una barca al porto, acquistando un tour del giro dell’isola con tappa ai Faraglioni e passaggio tra l’arco del Faraglione di Mezzo.

Ovviamente, potrai ammirare i Faraglioni di Capri solo da lontano, senza poter salire.

Fino a qualche anno fa, alcuni pescatori riuscivano ad arrampicarsi fino in cima, dove capitava che incontrassero un animale unico al mondo: la magnifica lucertola azzurra.

Vive sul Faraglione Scopolo e il suo nome scientifico è “Podarcis sicula coerulea”.

Con il suo colorito azzurro si mimetizza perfettamente col cielo e col mare.

Faraglioni di Capri: leggenda

Come quasi tutti gli elementi naturali, anche i Faraglioni di Capri hanno un loro fascino leggendario.

Secondo Omero, i Faraglioni erano enormi massi lanciati dal ciclope Polifemo. Plausibile, no?

Tuttavia la leggenda dei Faraglioni di Capri più nota è quella raccontata da Virgilio dell’Eneide: secondo lui, questi scogli erano il regno delle sirene, che con il loro canto ammaliavano i navigatori.

In effetti, come resistere al richiamo della bellezza dei Faraglioni di Capri?


Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.