Abbronzatura
Beauty

Abbronzatura duratura: come mantenerla più a lungo

L’estate sta volgendo a termine e si porta via con sé il sole, il mare e le lunghe giornate all’aria aperta.

Anche il tempo della tintarella conquistata con tanta fatica sta per concludersi.

Eppure, senza bisogno di ricorrere a strumenti artificiali, ci sono dei metodi per mantenere il colorito sulla pelle più a lungo.

Oggi vedremo appunto come fare a prendersi cura della pelle dopo l’estate e quali comportamenti sono utili a evitare
uno sbiancamento totale.

Prenditi cura della tua pelle

Per poter vantare una pelle bronzea e far durare più a lungo l’abbronzatura, è necessario come prima cosa curare lo stato di salute della propria cute.

Di fondamentale importanza, specialmente dopo aver passato settimane esposti a sole, vento, salsedine o cloro, è provvedere all’idratazione della propria pelle.

Per ripristinare il naturale equilibrio idrolipidico, consiglio di applicare quotidianamente una crema idratante per il corpo, come quelle di Nivea ad esempio, arricchite di varie sostanze nutritive.

Scegliendo quella più adatta alla tua cute, le potrai regalare il giusto nutrimento e di riflesso proteggere la tua abbronzatura.

Un altro consiglio utile è di ricorrere ad uno scrub delicato per rimuovere le cellule morte e donare più luce alla carnagione.

Molte donne pensano che in questo modo si corra il rischio di rimuovere l’abbronzatura, ma in realtà lo scrub serve a far respirare la pelle.

Va detto, però, che questa operazione va fatta delicatamente applicando uno scrub leggero in piccole dosi.

Per quanto riguarda i vari prodotti per la pelle, evita quelli a base di alcool, perché possono seccarla e desquamarla.

Cura la tua alimentazione

Vuoi mantenere al top la tua abbronzatura?

Allora dovresti stare molto attenta anche alla dieta e al tipo di alimentazione.

Il mio suggerimento è di nutrirti di tutti gli alimenti sani e idratanti a tua disposizione.

La lattuga a foglia verde è un ottimo esempio, così come le angurie e i pomodori.

Anche la cicoria è ottima per questo scopo, insieme alle pesche, agli spinaci e al radicchio.

La verdura e la frutta sono importanti anche per una questione di salute, dato che alimenti come le pesche sono ricchi di anti-ossidanti e di betacarotene.

Si chiude con la frutta secca e con l’olio di oliva, due alimenti in grado di favorire la tenuta dell’abbronzatura.

Usa i rimedi naturali

Madre natura è sempre piena di risorse anche per quanto riguarda il mantenimento della tintarella.

Mi basta fare l’esempio dell’olio di germe di grano , un elemento perfetto per la detersione del viso e per il mantenimento dell’abbronzatura.

Anche il sapone vegetale di Marsiglia è molto indicato, così come l’olio di carota e il tè nero: un abbronzante favoloso e sano.

Non dimenticarti del burro di karité, dal grande potenziale idratante e che svolge anche una funzione lenitiva per la cute.

Grazie ai consigli che ti ho dato in questo articolo, sarai in grado di mantenere la tua abbronzatura per più tempo.

Il tutto coccolando la tua pelle!

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.