Cosa vedere a Copenaghen
Viaggi

Cosa vedere a Copenaghen

Intro: Hai prenotato un viaggio nella capitale della Danimarca, ma non sai come sfruttare al meglio il tuo tempo? Scopriamo insieme cosa vedere a Copenaghen!

Copenaghen offre attrazioni turistiche e divertimenti per tutti i gusti – amanti dell’antico o del moderno, negozi eleganti e accoglienti caffè – si trova di tutto nel cuore di questa città compatta, caratterizzata dal tipico fascino scandinavo.

Ho messo insieme un itinerario, adatto sia per l’estate che per l’inverno, che credo contenga tutti i luoghi d’interesse assolutamente da non perdere.

Copenaghen è una città facile da girare e puoi sfruttare al massimo il tuo tempo anche passeggiando o noleggiando bici per spostarti.

Come arrivare a Copenaghen

Una volta giunti all’aeroporto di Kastrup, per raggiungere il centro avrai varie alternative:

  • Treno: in poco meno di un quarto d’ora sarai a Hovedbanegard, la stazione centrale;
  • Metro: in 13 minuti arriverai in Piazza Kongens Nytorv, nel cuore della città;
  • Taxi: se hai molti bagagli, potrebbe essere la soluzione ideale.

Visitare Copenaghen

Eccoci qui, partiamo alla scoperta di cosa vedere a Copenaghen!

La mattina presto, prendi la metro e scendi a Nyhavn per scattare foto stupende del porticciolo di Copenaghen risalente al 17 ° secolo.

Questa è una zona molto turistica e popolare perché è una delle più belle della città, piena di caffè ed edifici colorati, il posto migliore per iniziare la tua avventura.

La casa numero 20 di Nyhavn è il luogo in cui il famoso scrittore di fiabe danesi, Hans Christian Andersen, ha vissuto e scritto favole come “La principessa e il pisello“.

Da Nyhavn puoi recarti alla Statua della Sirenetta, imperdibile.

Un promemoria stupendo delle storie meravigliose di Hans Christian Anderson.

La statua è facile da trovare con il suo corso costante di visitatori.

Dopo aver fatto il tuo selfie obbligatorio, assicurati di tornare indietro dalla Fortezza Militare di Kastellet,  impeccabilmente conservata, è un ottimo luogo per passeggiare e fare foto.

Altro luogo incantevole è il Palazzo di Amalienborg, sede della famiglia reale danese fin dal 1794, e se ci andrai verso mezzogiorno riuscirai a vedere il cambio della guardia.

Per mangiare o anche solo per una passeggiata dirigiti al Copenhagen Street Food di Paper Island, attraversando il ponte alla fine di Nyhavn.

Il mercato è facile da trovare e all’interno ha una vasta gamma di cibi e bevande, un luogo accogliente con punti dove sederti.

Il posto ideale per un pranzo economico e appetitoso.

Cosa vedere a Copenaghen

Non dimenticare di visitare i Giardini di Tivoli, un parco divertimenti aperto dal 1843.

Giostre, attrazioni, performance e cultura che lo rendono perfetto sia per gli adulti che per i bambini.

Da qui sono raggiungibili tanti altri luoghi interessanti:

  • Christianborg Slot: un palazzo reale di Copenaghen, sull’isoletta di Slotsholmen, oggi sede del parlamento danese e degli uffici del primo ministro e della suprema corte di Danimarca;
  • Nationalmuseet: il Museo Nazionale Danese dedicato alla storia della civiltà danese messa a confronto con altre civiltà;
  • Ny Carlsberg Glyptotek: un museo con collezione privata, fondata da Carl Jacobsen, industriale della famosa birra Carlsberg, ed espone opere di Paul Gauguin, Jean-François Millet e Henri de Toulouse-Lautrec;
  • Isole di Brygge: zona fondata nel lontano 1880 in seguito ad un insieme di opere di bonifica, ma per molti anni abbandonata. È dotata di 5 piscine, di cui 2 riservate ai bambini ed è in grado di accogliere fino a 600 persone.

Vale la pena ammirare anche Rosenborg Slot, bellissimo castello, al quale dedicare una visita all’interno di almeno due ore.

Avrai un opuscolo a disposizione con la descrizione di ogni stanza del castello e non ti pentirai di aver scelto di entrare.

Il parco del castello è nato come giardini privati ​​di King Christian IV agli inizi del 17 ° secolo, è stile rinascimentale ed è ancora immacolato.

Con enormi aiuole colorate durante l’estate, un roseto stupendo e sculture famose come l’Hercules Pavillon e Hans Christian Andersen.

Dopo aver passeggiato nel parco del castello, attraversando la strada, potrai vedere i giardini botanici, che in estate sono perfetti per godersi un po’ di sole e magari fare anche un picnic.

Ricorda che una visita a Copenaghen non sarebbe completa senza andare al Rundetårn, più comunemente conosciuta come la Torre Rotonda, originariamente usata come osservatorio astronomico.

Dirigiti verso la cima per una vista a 360 gradi in tutta la città.

Sarai in grado di individuare tutti i luoghi visitati durante il tuo viaggio e di ammirare gli iconici tetti verdi.

Cosa vedere a Copenaghen

Copenaghen: shopping

Dopo averti parlato delle bellezze artistiche e storiche di questa città, vorrei suggerirti dove fare shopping a Copenghen, attraverso un percorso fashion e glamour.

La moda danese è sempre in fermento e si trova di tutto, dai brand made in Denmark ai marchi ecologici; potrai decidere se visitare pochi negozi selezionati oppure passeggiare per le più note vie dello shopping nei vari quartieri di Copenaghen.

In centro, la fashion street è Kronprinsensgade, mentre a Galleri K, troverai un intero distretto dedicato alle firme più esclusive.

Se invece fossi alla ricerca di capi d’abbigliamento unici, gli indirizzi giusti sono Istedgade, nel quartiere trendy di Vesterbro, e Elmegade.

Uno stile classico con un tocco in più è il successo dello Bruuns Bazaar; l’eleganza classica e sexy si ritrova nella linea pret-a-porter di Malene Birger; una forte personalità è rappresentata dagli abiti di Day Birger et Mikkelsen.

Spero che questa guida della città ti abbia fatto venire voglia di visitare Copenaghen o aiutarti, se hai già pianificato il tuo viaggio lì.

È una delle città che dovrebbe essere sulla lista di tutti!

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.