Cosa visitare per scoprire una #milanoAColori? - Itinerario e informazioni {Primo giorno}
Viaggi

Cosa visitare per scoprire una #milanoAColori? – Itinerario e informazioni {Primo giorno}

Pensiero Fluido – Nabla & Zibe

Il 30 aprile e il 1 maggio ho avuto il piacere di partecipare al blogtour #milanoAColori organizzato da One Two Frida e Viaggevolmente.

Nel post pre-partenza avevo già accennato al programma, ai blogger partecipanti, agli sponsor e alla mission di questo tour: raccontare Milano oltre le apparenze e gli stereotipi di una città grigia e triste, nella quale la vita sarebbe scandita solo dai ritmi lavorativi.

Come sai, sono napoletana e di pregiudizi me ne intendo, quindi ho accettato l’invito proprio per dimostrare che bisogna sempre guardare al di là del proprio naso per scoprire la realtà coi propri occhi.

In verità, Milano ha un’anima creativa, allegra, gioiosa, romantica e sempre in fermento sia umano che culturale e ce l’ha dimostrato durante il nostro tour.

Oggi ti racconterò dell’itinerario di sabato, iniziato il pomeriggio alle 14.30. Prendi carta e penna e segna tutte le tappe da visitare. Non te ne pentirai!

Come raggiungere Milano da Pescara

Iniziamo dal viaggio per chi dovesse raggiungere Milano dall’Abruzzo. Sono partita dall’aeroporto di Pescara con Ryanair e sono arrivata a quello di Bergamo. Da lì ho raggiunto la stazione di Milano Centrale con il bus di Terravision (ci sono anche altre compagnie).

La fermata è proprio fuori all’aeroporto, i pullman partono ogni 30 minuti e il costo è di €9 andata e ritorno. Il tutto è molto comodo e semplice da gestire.

Dove alloggiare a Milano

Arrivata a Milano, avevo appuntamento con gli altri blogger nell’hotel che ci avrebbe ospitati e l’accoglienza ricevuta dallo staff dell’AC Hotel Milano by Marriott è stata strepitosa: sorrisi, gentilezza, eleganza e un aperitivo di benvenuto.

L’hotel e le sue stanze hanno un design contemporaneo e uno stile dinamico in completa sintonia con la città. Entrando, la cosa che subito mi ha colpito è stata la cura dei dettagli e l’attenzione al cliente per coccolarlo e farlo sentire a proprio agio. Non si avverte la distanza formale con la struttura o lo staff, ma ci si sente subito a casa.

Andrea Garcia Murga, Marketing & eCommerce Specialist dell’hotel, ci ha accolti e raccontato la storia e la filosofia del gruppo: l’hotel era il vecchio palazzo delle Poste, oggi diventato un albergo di 17 piani dai quali si può ammirare lo skyline della città.

La camera assegnata a me e ad Elisa di Storie, Viaggi & Curiosità era al 15° piano con una vista spettacolare.

Via Tazzoli, 2
02/20424211
acmilano@ac-hotels.com

Prima tappa di #milanoAColori: alla scoperta della streetart

Durante l’aperitivo di benvenuto era presente anche Andrea “Kiv“, un writer, che ci ha raccontato del progetto Energy Box (centraline di controllo dei semafori) a Milano.

Queste scatole di energia sono diventate nel 2015 le tele di artisti urbani che le hanno trasformate in opere d’arte permanenti.

A2a e Fondazione Aem, in collaborazione con il Comune di Milano, hanno affidato a Davide “Atomo” Tinelli il compito di coordinare 53 artisti nella decorazione di 180 cabine semaforiche nel progetto Urban Art Renaissance.

Passeggiando per la città potrai scovare, come abbiamo fatto noi, queste opere d’arte come fossero in una galleria a cielo aperto.

 

[ctt template=”8″ link=”aOXbD” via=”yes” ]L’arte è la combinazione di intuizione, passione ed energia creativa. #milanoAColori @SaraEmotionally[/ctt]

Gep

Nabla & Zibe
Nabla & Zibe
Tvboy
Tvboy

Seconda tappa: Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

Questa chiesa è definita la “Cappella Sistina” di Milano e appena sono entrata ho capito perché. L’arte rappresentata negli affreschi toglie il fiato. L’atmosfera è suggestiva ed emozionante.

Del monastero di fondazione antichissima rimangono oggi la chiesa di San Maurizio e il chiostro d’ingresso, parte integrante del Civico Museo Archeologico. Quel che resta però è assolutamente da ammirare a bocca aperta.

L’ingresso è gratuito.

I singoli visitatori che non compongono un gruppo possono andare a visitare la chiesa quando vogliono negli orari di apertura.

I Volontari del Touring Club Italiano per il Patrimonio Culturale accolgono i visitatori all’interno degli spazi della Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore dal martedì alla domenica dalle ore 9,30 alle 19,30.

Corso Magenta, 13

Terza Tappa: Cripta di San Lorenzo

Ero curiosissima di ammirare questa cripta della Chiesa del Santo Sepolcro di Milano, riaperta al pubblico, finalmente, dopo 50 anni. Siamo stati accompagnati da una guida Ad Artem.

L’impatto emotivo è stato forte perché l’atmosfera era evocazione, suggestione, simbolo, filtro e lente di una realtà che sembrava avesse fermato il tempo.

Poco conosciuta agli stessi milanesi e quasi mai considerata negli itinerari turistici classici è in realtà quello che San Carlo Borromeo definiva l’ombelico della città e che scelse come luogo personale di preghiera. Dopo la sua canonizzazione venne posta una statua in terracotta che lo raffigura inginocchiato in raccoglimento.

Lo stesso Leonardo Da Vinci, nella mappa ‘a volo d’uccello’ contenuta nel Codice Atlantico, la prese in considerazione come punto centrale di Milano.

Grazie a Milanocard e ad Ad Artem!

Aperta tutti i giorni dalle 12 alle 20.
Biglietto: €10

Piazza Santo Sepolcro
Info:  cripta@milantourismpoint.com

Dove scoprire un posto magico per cenare a Milano

Rispondere a questa dubbio per me è molto semplice. Dopo aver passeggiato tutto il pomeriggio, il luogo ideale per cenare a Milano è nel ristorante/pizzeria “I Dodici Gatti”, sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele.

Qui ci si può concedere un vasto assortimento di pizze napoletane cotte nel forno a legna, carne alla griglia o varie alternative di pasta, il tutto accompagnato da un ottimo bicchiere di vino o birra.

La mia scelta è ricaduta su un ottimo piatto di gnocchetti con fave fresche, guanciale ed olive taggiasche. Inutile dirvi che mi sto ancora leccando i baffi. A proposito, la storia del nome del locale poi ve la racconterò in un post dedicato.

Aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 dalle 19.00 alle 23.00

Galleria Vittorio Emanuele II N° 11/12 (angolo Piazza della Scala)
Prenotazioni: 02.36594689
info@idodicigatti.com

Dopo cena una passeggiata su HighLine Gallery

Dopo aver cenato abbiamo passeggiato sui tetti della Galleria Vittorio Emanuele godendo di una vista unica, impareggiabile e, diciamolo, molto romantica dello skyline di Milano.

Grazie anche qui a Milanocard e Ad Artem!

Aperta tutti i giorni dalle 10 alle 21
Biglietto: €12 ma come lettori di Emotionally potrete usufruire di un coupon che vi farà risparmiare €2

Dopocena da Gesto. Cos’è?

Gesto è un nuovo locale che sembra il salotto accogliente di casa. Le parole chiave sono rispetto per l’ambiente e risparmio dei consumi. Ciò che rende speciale questo posto è la sua filosofia amichevole, sia per i clienti che per la Terra e lo si nota anche in tutti i materiali del servizio: le ordinazioni, ad esempio, vengono scritte con dei gessetti su una lavagnetta, che poi verrà usata anche come coperto.

Il menu è molto vario, noi abbiamo provato la birra rossa, dei dolci originali e creativi, buonissimi e il calore di ogni piccolo “gesto” dello staff.

Aperto dall 18 alle 2.

Via Sirtori, 15

IlGiornale.it

Così si è concluso il nostro primo pomeriggio alla scoperta di una Milano allegra, colorata e che ci ha accolto in tutto il suo splendore. Ha saputo coccolarci, emozionarci e lasciarci senza fiato.

Ringrazio anche inLombardia per l’accoglienza, per i gadget ricevuti e tutti i depliant informativi della regione.<

Questo è il video di Surio, assolutamente da vedere, che vi racconterà il nostro blogtour attraverso i suoi occhi!!!

Hai segnato le prime tappe di questo blogtour? Giovedì troverai ciò che abbiamo visitato nella seconda giornata, domenica 1 maggio. Curioso?

Conoscevi già questi luoghi? Se avessi dimenticato di darti qualche informazione che ti premesse sapere, non esitare a chiedermela nei commenti.

Mi trovi anche in

Facebook – Twitter – Instagram – Google+

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.