Come combattere lo stress
Lifestyle

Come combattere lo stress e vivere senza rimpianti

Intro: Come combattere lo stress causato da impegni e progetti, realizzando delle tappe intermedie e visualizzando obiettivi raggiungibili!

Ognuno di noi ha dei sogni da realizzare e degli obiettivi da raggiungere, tuttavia spesso ci ritroviamo a rincorrere il tempo, persi tra mille impegni da gestire.

Hai presente quando ti svegli con in mente mille progetti e poi, la sera, dopo tante altre cose a cui star dietro, ti accorgi di non essere riuscito a dedicare il giusto tempo a ciò che desideravi?

Ecco, a me capitava spesso.

Così ho cercato dei metodi che non mi facessero perdere di vista la mia lista di cose da fare per tentare di raggiungere ciò che volevo.

Ho iniziato a creare delle tappe intermedie, obiettivi raggiungibili in tempi brevi prima di arrivare al traguardo finale.

Ciò serviva, sia per fermarmi a riprendere fiato e a complimentarmi per le piccole vittorie, sia per svagarmi e combattere lo stress di fissarmi sempre sullo stesso obiettivo, che poi mi sarebbe sembrato lontano e irraggiungibile.

Come combattere lo stress: consigli

Prendi questo post come una spinta a ragionare in modo diverso o come uno spunto per provare tecniche mentali che possano diventare strategie per combattere lo stress e vivere senza rimpianti.

Sfrutta il momento più efficace.

L’attimo migliore per focalizzare tutto ciò che vorresti fare sono i 30 minuti prima di andare a dormire.

Tutto ciò che penserai si imprimerà nella mente mentre dormi.

Visualizza mentalmente immagini del tuo obiettivo realizzato, perché così a livello inconscio la mente considererà quelle visioni come realtà e ti sentirai ogni giorno sempre più determinata. 

Riavvia il cervello

Sì, proprio come fai con il pc quando si impalla.

Se ad un certo punto della giornata ti senti stressata dalle troppe cose da fare, ti basterà fermarti per 90 secondi, chiudendo gli occhi, rilassando la mandibola e lasciando che la tua mente diventi nera.

Oscura tutti i pensieri, inspirando ed espirando lentamente.

Subito dopo ti sentirai più tranquilla e pronta a ricominciare.

Io ormai riesco a ritagliarmi ogni giorno i miei 20 minuti di meditazione mattutina che mi aiutano tantissimo, ma all’inizio puoi provare questo metodo dei 90 secondi.

Guarda in su per 3 secondi

Il pensiero positivo è la chiave per raggiungere obiettivi e sogni, ma ovviamente capiterà qualche momento negativo.

La cosa importante è come reagirai.

Quando un pensiero negativo ti affiorerà in mente, bisognerà che ti fermi, chiudi gli occhi e getti la testa indietro col viso rivolto verso il soffitto, sforzandoti di tenere il pensiero negativo in mente.

Ti accorgerai che è difficile, perché la testa impiega qualche secondo ad adattarsi alla nuova posizione e qualsiasi cosa prima ti agitasse, così facendo, non sarà più a fuoco.

Quindi lascia andare i pensieri negati e fai che diventino sfocati.

Fai come la palma

Sai perché su una spiaggia non vedrai mai una quercia, un abete, una sequoia o qualsiasi altro tipo di albero che non sia una palma (o che le somigli)?

Perché sono troppo rigidi e un uragano o un forte vento marino li spezzerebbe.

La palma è flessibile, invece. Può piegarsi ma raramente si spezza.

Quando ti ritroverai di fronte ad una difficoltà, il segreto sarà adattarti, essere duttile e dire a te stesse “ce la posso fare“.

Otterrai così il controllo della situazione e di sostituire un pensiero negativo con uno positivo.

Non bisogna mai rimuginare, ma ammettere ciò che sta accadendo ed andare avanti, cercando il modo migliore di affrontare la situazione.

Questi sono solo alcuni consigli che ho provato su me stessa e che ho sviluppato nel tempo.

Ognuno dovrebbe trovare i propri, ma questi sono basilari e molto efficaci se riuscissi a renderli un’abitudine.

Ovviamente, il primissimo step è quello di tentare, se possibile, di allontanare tutte le persone e le situazioni che creano ansia o negatività, senza avere rimorsi.

In teoria, mettendo in pratica questi primi passi quotidianamente, dopo un mese dovresti già iniziare a renderli automatici e a sentire qualche beneficio.

E se non dovesse essere così, almeno non vivrai col rimpianto di non averci provato.

Se vuoi altri consigli:

Acquista il libro, cliccando qui!

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.