Cosa vedere a Francavilla al mare
Viaggi

Francavilla al mare: cosa vedere in questa cittadina abruzzese

Intro: Francavilla al mare è una cittadina abruzzese briosa e coinvolgente. La sua lunga spiaggia dorata, le acque del suo mare e l’atmosfera serena la rendono unica nel suo genere. È stata luogo di ispirazione per molti artisti. Scopriamo insieme cosa vedere!

L’Abruzzo è un territorio turistico meraviglioso, spesso poco valorizzato, ma basterà davvero poco a catapultarti di fronte ad una bellezza pura e semplice come il suo mare dalle sfumature di un azzurro intenso.

Una delle sue città più conosciute è Francavilla al mare: molti turisti prenotano qui le loro vacanze perché riescono ad affittare una casa affacciata sul mare a prezzi molto vantaggiosi.

Durante il periodo estivo, tutto sembra magico: la tranquillità della parte alta della città abbraccia gli eventi, le manifestazioni e l’allegria sprigionata dal lungomare.

Come arrivare a Francavilla al mare

Le alternative per arrivare a Francavilla al mare sono tante. La città è ben collegata:

  • In auto: dall’autostrada Adriatica A14 (da nord: in direzione di Ancona; da sud: in direzione Pescara), uscire a Pescara Sud-Francavilla al Mare, proseguire sulla SP 23 in direzione di Francavilla;
  • In treno: è presente una stazione ferroviaria nella quale fermano treni regionali, oppure puoi arrivare alla stazione ferroviaria di Pescara distante circa 9 km e proseguire sino a Francavilla con autobus di linea;
  • In autobus: molte autolinee raggiungono Francavilla, come Arpa, Sangritana, Satam, Di Fonzo e Di Febo – Capuani;
  • In aereo: l’areoporto più vicino è quello di Pescara, dista circa 10 km.

Cosa visitare a Francavilla al mare

Francavilla al mare è un’importante località turistica abruzzese, per le opere monumentali di rilievo storico e culturale preservate, ma anche per l’ottima capacità ricettiva e di intrattenimento offerta, sia ai giovani amanti della movida notturna, sia a chi ama la tranquillità delle spiagge spaziose.

Con la Seconda Guerra Mondiale, la conformazione della Città Alta fu trasformata e solo poche mura e sei torri medievali rievocano, ormai, momenti del passato storico.

Lungi, su ‘l cielo chiaro, la sagoma di Francavilla, netta, agilissima, tra ‘l verde; più lungi sfumate molli caligini di viola… – Gabriele D’Annunzio.

Convento Michetti

Cosa vedere a Francavilla al mare

Francavilla al mare è stata città di ritrovo e ispirazione di molti artisti, che si riunivano nel Convento di Santa Maria del Gesù, il cosiddetto “Cenacolo“.

Situato su una verde collina affacciata sul mare, fu acquistato dal pittore Francesco Paolo Michetti nel 1885, per farne la propria dimora e per lavorare ai suoi quadri.

Sede d’incontro e creatività per gli esponenti della cultura abruzzese, come D’Annunzio che compose qui molte sue opere famose, ma anche della cultura italiana, come Matilde Serao ed Eduardo Scarfoglio.

Palazzo Sirena

Cosa vedere a Francavilla al mare

Il Palazzo Sirena è stato inaugurato nel 1888 con una festa da ballo indimenticabile.

Durante la Seconda Guerra Mondiale fu completamente distrutto; ricostruito nel dopoguerra su progetto di Vittorio Ricci, venne ampliato su disegno di Mosè Ricci.

La facciata di fronte al mare attira lo sguardo e lo incanta, grazie alla vista della Porta del Mare aperta all’interno della muratura semicircolare di mattoni a vista.

La Porta è sormontata dalla rappresentazione della mitica sorgente dei ventioriginale scultura in ferro battuto di Mitoraj, mentre nel retro un pontile conduce alle passeggiate verso largo Sirena.

Museo Michetti – Mu.Mi.

Cosa vedere a Francavilla al mare

Il Museo Michetti – Mu.Mi. è ospitato in quello che un tempo era un Convento Domenicano.

Un edificio della prima metà del ‘600, all’interno del quale ogni anno, dal 1947, ha luogo il Premio Michetti: una rassegna d’arte contemporanea internazionale, punto di riferimento per molti artisti.

L’ingresso del Museo si apre su un piccolo chiostro ad archi, che conduce alla parte ipogea del Mu.Mi., mentre nella sala inferiore sono esposte due originali tele di Francesco Paolo Michetti, ‘Le Serpi’ e ‘Gli Storpi’.

Chiesa di San Franco

Cosa vedere a Francavilla al mare

L’imponente Chiesa di Santa Maria Maggiore, comunemente chiamata Chiesa di San Franco – in onore al patrono della città – sorge nel cuore del Paese Alto.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, le truppe tedesche distrussero l’edificio originario, ricostruito ne 1957 su progetto dell’architetto Ludovico Quadroni.

La monumentale mole della Chiesa è quello che colpisce appena la si intravede: costruita a perimetro ottagonale con lati di diversa misura, mattoni a vista, pietra bianca nel basamento e cemento armato per i piloni d’angolo.

Chiesa di San Francesco

Cosa vedere a Francavilla al mare

La Civitella è la parte più alta e antica del centro storico di Francavilla al Mare.

Qui troverai i ruderi della prima chiesa costruita nella città, in origine dedicata a San Giovanni Battista: l’ambiente della sagrestia e una parte del transetto.

Quando nei primi anni del ‘300 fu costruito accanto un Convento Francescano, cambiò nome in Chiesa di San Francesco.

Torre Ciarrapico

Cosa vedere a Francavilla al mare

Accanto alla Chiesa di San Francesco, troverai la Torre Ciarrapico.

Definirla torre è improprio, perché in realtà è una dimora signorile a quattro piani elevata tra il ‘600 e il ‘700 dalla famiglia Ciarrapico.

La loggia all’ultimo piano offre un panorama suggestivo sul mare e sulle colline, mentre di fronte è visibile una delle antiche torri della cinta muraria del paese.

Insomma, come avrai capito, Francavilla al mare è una località dove trascorrere le tue vacanze in tranquillità, oppure realizzare un itinerario di un giorno per ammirare le sue meraviglie.

Richiesta Itinerario cosa vedere a Napoli

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.