Patrizia Emilitri
Libri

La Carezza Leggera delle Primule di Patrizia Emilitri

Intro: La Carezza Leggera delle Primule di Patrizia Emilitri è un libro coinvolgente che indaga sulla libertà di scelta!

Chi mi conosce sa bene che sono una divoratrice di libri, amo le parole e amo scoprire mondi nuovi, tuttavia sono anche molto esigente.

Un libro per colpirmi deve regalarmi emozioni profondeinsegnarmi qualcosa, farmi riflettere e soprattutto, non avere una trama banale o scontata.

Quando mi sono imbattuta ne “La Carezza Leggera delle Primule” di Patrizia Emilitri, a colpirmi è stata la copertina e quella frase: 

“La libertà di scegliere è un dono prezioso. O una feroce condanna.”

L’ho letta come una domanda, per poi accorgermi solo un attimo dopo che era un’affermazione.

Ho pensato che quel libro era riuscito ad attirare la mia attenzione, mi aveva trovata e scelta e quindi dovevo leggerlo.

Titolo: La Carezza Leggera delle Primule
Autore: Patrizia Emilitri
Pagine: 257
Prezzo di copertina: 15,90 euro
Editore: Sperling & Kupfer

Acquista il libro cliccando l’immagine qui sotto

La carezza leggera delle primule: trama

L’aria è gelida, a ricordare che l’inverno non è ancora finito.

Un cielo plumbeo incornicia i pensieri di Claudia, anche perché il sole sarebbe stato fuori luogo, nel giorno del funerale di sua madre.

Lacrime, formalità, pratiche da sbrigare: il triste copione va in scena.

Tuttavia qualcosa di insolito accade quel pomeriggio stesso, quando Claudia riceve una strana busta accompagnata dalla lettera di una sconosciuta.

La donna le affida un manoscritto inedito, una storia straordinaria di cui la ragazza, aspirante scrittrice, potrà servirsi per arrivare al successo.

Clorinda è ricoverata in una casa di riposo. Ormai la sua vita è quasi tutta alle spalle, così almeno credono gli altri.

Lei nasconde un segreto che è arrivato il momento di svelare.

Una vicenda che ha radici molto lontane, nel giorno in cui Clorinda ha sfidato il proprio destino, scampando alla morte.

Per farlo, si è servita di un vecchio quaderno di ricette appartenuto a una donna accusata di stregoneria, attirando su di sé una terribile condanna.

Ora, dopo tutti quegli anni, ha finalmente trovato la persona cui consegnare la propria storia.

Qualcuno che condivide con lei molto più di quanto possa immaginare e che, come è stato per lei in passato, dovrà fare una scelta pericolosa

La carezza leggera delle primule di Patrizia Emilitri: recensione

Devo ammettere che questo libro è riuscito a tenermi sulle spine dalla prima all’ultima pagina.

Non ho mai provato a chiedermi quale fosse il finale.

A tratti ho sperato non finisse.

Mi sono lasciata trasportare dal racconto di Clorinda in epoche lontane dalla mia: ogni parola, ogni emozione, ogni sentimento, è scritto in modo talmente incantevole da riuscire a farlo provare al lettore.

Ad ogni pagina, raggiungevo Clorinda e vivere con lei la sua storia, i suoi istanti di serenità e le sue sofferenze, provando a condividere o capire le sue scelte.

Per questo ero facilitata anche ad immedesimarmi in Claudia, che stava leggendo le mie stesse parole.

Capivo esattamente quel che provava ed anche se, forse, nel finale, io avrei fatto una scelta diversa dalla sua, non sono riuscita a biasimarla.

Una storia al confine tra realtà e sortilegio.

Un romanzo che racconta di donne al bivio tra ciò che è giusto e ciò che vogliono davvero.

Un libro ricco anche di incantesimi, con tanto di ricette da provare.

L’autrice, Patrizia Emilitri, scrive con tale passione e delicatezza, facendo vibrare le corde dell’anima e scuotendo il cuore, da riuscire a toccare un’ampia gamma di sentimenti umani e le relative reazioni.

CONSIGLIATO A: a tutti. Soprattutto a chi ama storie di magie ed incantesimi, a chi ama storie dal finale non scontato e a chi legge libri per emozionarsi e abbandonare la realtà per scoprire nuovi mondi ed epoche.

Fatti un bel regalo e leggilo. Acquistalo cliccando qui!

“Ho giurato amore eterno, ma di eterno sono rimasta solo io.”

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.