Cosa vedere a Ferrara
Viaggi

Cosa vedere a Ferrara

Intro: Una fantastica città dell’Emilia-Romagna che per la sua importanza e per i legami con la famiglia Estense conserva una miriade di splendidi edifici storici. Scopriamo insieme cosa vedere a Ferrara!

Ferrara ha avuto un ruolo importante nella storia del paese, grazie anche al suo legame con la casa d’Este, molto influente in Italia durante il 1400.

Le registrazioni di un primo insediamento a Ferrara risalgono al 753 d.C.

La sua importanza è stata resa ufficiale nel 1995, anno in cui è stata dichiarata Patrimonio dell’UNESCO, come città del Rinascimento.

Successivamente, nel 1999, riceve un ulteriore riconoscimento per il delta del Po e per le delizie estensi.

Come meta turistica, Ferrara beneficia di forti collegamenti ferroviari con le altre principali città dell’Emilia-Romagna come Bologna e Ravenna.

Diamo uno sguardo alle migliori cose da vedere a Ferrara!

Cosa vedere a Ferrara

Come primo passo abbandona l’auto nei parcheggi esterni alle mura e preparati ad immergerti in una cittadina in cui il traffico è quasi inesistente.

L’unico suono che ascolterai sarà quello del chiacchiericcio delle persone e delle biciclette.

Arriverai in cinque minuti a piedi nel centro cittadino e ciò che ti colpirà sarà la classe e la raffinatezza di questa città.

Potrai passeggiare tra vialetti storici, osservare gli storici palazzi fare da cornice alla splendida piazza, e naturalmente ammirare la Cattedrale di San Giorgio e il Castello Estense.

La Cattedrale di San Giorgio e il suo Museo

Cosa vedere a Ferrara

La Cattedrale di S. Giorgio, costruita intorno al 1135 e più comunemente conosciuta come Cattedrale di Ferrara, è una splendida struttura rinomata per la sua bellezza architettonica.

La facciata anteriore della cattedrale ha una combinazione di stili romanico e rinascimentale e presenta una serie di archi decorati.

Molto interessanti risultano essere le sue decorazioni con scene del giudizio universale e i due massicci leoni stilofori vicino all’ingresso.

Collegato alla Cattedrale di San Giorgio, il Museo della Cattedrale merita sicuramente una visita.

Questo museo suggestivo offre uno sguardo affascinante sulla storia della Cattedrale e degli altri edifici religiosi a Ferrara, oltre a una chiara visione di come questa città abbia prosperato durante il Rinascimento.

Qui puoi trovare una serie di bellissime opere d’arte religiosa, manufatti e cimeli tra cui pezzi d’organo, libri di servizio e crocifissi d’altare.

Nel centro del museo si trova uno splendido cortile con una serie di archi decorati e un vecchio pozzo.

Il Castello Estense

Cosa vedere a Ferrara

Conosciuto anche come il Castello di San Michele, questa bellissima struttura è giunta fino a noi dal Medioevo ed è davvero perfetta.

Situato nel centro storico della città vecchia, il Castello Estense è circondato interamente da un fossato.

Le quattro torri di guardia siedono perfettamente nell’acqua ed è possibile ammirare il bellissimo esterno passeggiando attorno al fossato, ma è anche possibile entrare all’interno del castello.

Costruito nel 14 ° secolo, è stato un simbolo del potere di Ferrara per centinaia di anni.

All’interno delle imponenti mura del castello è possibile trovare una serie di stanze riccamente decorate, come la Sala dell’Aurora e la Cappella Ducale.

Visibili anche le prigioni, dov’è molto suggestivo leggere le scritte lasciate dai prigionieri.

Mura cittadine di Ferrara

Ferrara un tempo era circondata da imponenti mura di mattoni e pietra che circondavano l’intera città – come molte mura difensive rinascimentali.

Avevano una configurazione a stella con diverse intersezioni a punta.

Oggi gran parte delle antiche mura della città sono ancora in piedi e questa rete difensiva è considerata una delle meglio conservate in Europa.

Le sezioni più suggestive includono il lato meridionale della città, lungo Via Quartieri, e la parte occidentale, lungo Via Gramicia.

Un sentiero ben tenuto percorre praticamente tutto il perimetro della cinta muraria e, se lo si desideri, potrai percorrerlo in tutta la sua lunghezza per circa 8-10 km.

Il Museo Archeologico Nazionale

Cosa vedere a Ferrara

Il Museo Archeologico Nazionale è un edificio meraviglioso con un bellissimo giardino paesaggistico sul retro.

Situato nel centro storico, in Via XX Settembre, custodisce una gamma di affreschi straordinari e di reperti archeologici, provenienti principalmente dal vicino sito etrusco di Spina, come vasi, ceramiche, ornamenti d’oro e persino due vecchie barche a vela.

Museo del Risorgimento e della Resistenza

Il Museo del Risorgimento e della Resistenza rende omaggio al gruppo di resistenza di Ferrara e alle loro imprese, durante il periodo travagliato della seconda guerra mondiale.

All’interno del museo è possibile trovare una serie di mostre che illustrano la storia della resistenza, oltre a numerosi reperti di questa epoca.

Per chiunque sia interessato alla seconda guerra mondiale e all’Italia del 1940, questo è un posto affascinante da visitare.

Palazzo dei Diamanti

Cosa vedere a Ferrara

Non vedrai da nessuna altra parte un edificio come questo: centinaia di blocchi di marmo sfaccettati rivestono la facciata anteriore del Palazzo dei Diamanti creando un luogo davvero impressionante.

Potrai trovare questa struttura vicino a Parco Massari ed è consigliabile combinare una visita ad entrambi i siti.

All’interno dell’edificio, c’è una meravigliosa galleria d’arte contenente opere datate tra il 13 ° e il 17 ° secolo, principalmente di artisti famosi locali.

Ospita anche mostre itineranti, come quella di Giovanni Boldini, che ebbe molto successo.

Parco Massari

Cosa vedere a Ferrara
Fonte Shutterstock

Ferrara ha un meraviglioso centro storico, ma ha anche dei bellissimi parchi pubblici e paesaggi naturali da esplorare.

Il Parco Massari è situato nella parte settentrionale della città in prossimità della Chiesa di San Cristoforo alla Certosa.

Questo è il posto dove i ferraresi vengono per rilassarsi, ma è anche un ottimo luogo per i turisti.

All’interno di questo parco ci sono una serie di sentieri ombreggiati da alberi grandi, una fontana e un parco giochi per bambini.

Inoltre, potrai ammirare il Palazzo Massari nella parte inferiore del parco e raggiungere a piedi la Chiesa di San Cristoforo.

Chiesa di San Cristoforo alla Certosa

Come parte del complesso monumentale del cimitero di Ferrara, la Chiesa di San Cristoforo alla Certosa e le sue terre sono una zona molto suggestiva da visitare.

La facciata anteriore della chiesa rimane fino ad oggi incompiuta, mentre l’interno è sontuoso e molto decorato con una serie di rilievi e affreschi dettagliati creati da artisti locali ferraresi come Carracci e Fillippi.

Monastero Sant’Antonio in Polesine

Cosa vedere a Ferrara

Le affascinanti strade del Monastero di Sant’Antonio ti trasporteranno in un luogo e in un’epoca diversa.

Creato nel 17° secolo, con l’aiuto della potente famiglia estense, il monastero ha resistito per centinaia di anni ed è ancora oggi custodito e abitato da un gruppo di suore.

All’interno del complesso è possibile trovare una serie di cappelle meravigliosamente decorate ognuna con affreschi colorati e dettagliati.

In alcune ore del giorno, le suore canteranno durante la messa e se riesci a vivere questo momento, sono certa che non lo dimenticherai.

Una gita in barca sul Po

Un canale artificiale collega Ferrara al fiume Po ed è possibile fare un giro in barca sui canali.

All’estremità meridionale di Ferrara c’è un molo per le barche ed è da qui che partono le crociere.

Un ottimo modo per vedere la città da una diversa angolazione, rilassarti, goderti un drink e ammirare la fantastica campagna che circonda Ferrara.

Cosa mangiare a Ferrara

A questo punto ti consiglio di fermarti per il pranzo in qualche osteria tipica oppure approfittarne per assaggiare una tipica piadina, quella con crudo e stracchino è fenomenale!

L’eleganza, il buon cibo ed il profumo di tradizione sono gli elementi che Ferrara ti regalerà quando vorrai allontanarti dallo stress.

Goditi i piccoli piaceri offerti dalla città estense!

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.