Cinema

Cinema: La Migliore Offerta – Giuseppe Tornatore – Stretto confine tra verità e finzione.

(No Spoiler) – Un famoso e solitario collezionista d’arte, una giovane figura femminile nascosta a lungo dietro una porta, un ragazzo tuttofare ed amante dei misteri, un’abitazione ricca di opere d’antiquariato e non solo, un bar con una clientela molto particolare, quasi grottesca, pareti ricche di opere d’arte con volti femminili: questi sono gli ingredienti magici che hanno fatto dell’ultimo film di Tornatore un avvincente thriller unito ad una storia d’amore, incuriosendo così varie tipologie di pubblico.

In questo lungometraggio si è incuriositi e catapultati insieme al protagonista Virgil Oldman (interpretato da Geoffrey Rush, candidato all’Oscar) in una storia misteriosa, all’interno di una casa impolverata ma ricca di segreti ed ingranaggi da interpretare.                                                                                                                           
Numerose sono le tematiche affrontate: le paure e le stranezze di ognuno di noi, l’amore incondizionato verso l’altro, il rapporto tra ciò che è vero e ciò che può sembrarlo, rivelandosi semplicemente un inganno, il tutto abilmente circondato dal fascino del mondo dell’arte.
                                                                                                                                                             
Improvviso e scioccante risulta essere il finale, che ovviamente non vi svelo, ma che lascia spazio a diverse interpretazioni…così come molte possono essere quelle dei gesti e dei sentimenti umani.


Che dire di più: spero di avervi un po’ incuriositi!
 Il mio consiglio è di vederlo assolutamente, così poi magari mi scrivete anche le vostre interpretazioni.

Alla prossima, have a nice day!


A cura di

Giulia Sideri

“The best offer”, Tornatore’s new movie: a thin boundary-line between truth and fiction.
A famous yet solitary art collector, a young female figure hidden behind a door for a long time, a handyman who loves mysteries; a house full of antiques and more, a café filled with very unusual and almost grotesque clients, walls covered with female faces on paintings. They are the magical features of Tornatore’s latest film, a captivating thriller with a love story in it, perfect for every kind of audience.
The main character, Virgil Oldman (played by Geoffrey Rush, Academy Award nominee), is engaged in a mysterious story in a house covered with dust but yet full of secrets and ordeals to unravel.
Themes are quite a few, all immersed in the fascinating artistic world: the fears and eccentricities of us all; the unconditional love towards each other; the connection between what’s real and what seems to be, even though it’s just deceit.
The finale, which of course I’m not disclosing here, is shocking and unexpected: nonetheless, it allows further interpretations… many, as many explanations could exist to human feelings and actions. What more: I hope I tickled your fancy a bit! My advice is to go and see this movie, so maybe then you could write to me and give me your interpretations.
Until next time, have a nice day!
Giulia

Traslation by
Brunella Gangemi

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.