Beat Generation
Libri

Lancia il dado: Los Angeles da John Fante a Charles Bukowski

Intro: La California regala un viaggio sulle orme degli autori della Beat Generation. Scopriamo Los Angeles in un tour letterario da John Fante a Charles Bukowski.

Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Altrimenti, non cominciare mai.
Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Ciò potrebbe significare perdere fidanzate, mogli, parenti, impieghi
e forse la tua mente.
Fallo fino in fondo.
Potrebbe significare non mangiare per 3 o 4 giorni.
Potrebbe significare gelare su una panchina del parco.
Potrebbe significare prigione,
Potrebbe significare derisione, scherno, isolamento.
L’isolamento è il regalo, le altre sono una prova della tua resistenza,
di quanto tu realmente voglia farlo.
E lo farai a dispetto dell’emarginazione e delle peggiori diseguaglianze.
E ciò sarà migliore di qualsiasi altra cosa tu possa immaginare.
Se hai intenzione di tentare, fallo fino in fondo.
Non esiste sensazione altrettanto bella.
Sarai solo con gli Dei.
E le notti arderanno tra le fiamme.
Fallo, fallo, fallo. FALLO!
Fino in fondo, fino in fondo.
Cavalcherai la vita fino alla risata perfetta.
È l’unica battaglia giusta che esista.

Questa poesia, Lancia il Dado di Charles Bukowski, racchiude uno stile di vita.

Esistono persone che, una volta deciso di tentare, lo fanno fino in fondo, senza tirarsi mai indietro, senza mai rinnegare le proprie scelte, anche quando pensano di non farcela o di aver sbagliato tutto, trovano la forza e la volontà di lottare per ciò in cui credono.

È da queste frasi di Bukowski che è nata l’idea di scrivere un articolo sugli autori della Beat Generation.

Come saprai, ne sono tantissimi, quindi ho ristretto il tour letterario alla California, precisamente alla zona di Los Angeles.

Los Angeles: noir e poliziesca

L’America della Beat Generation è divisa in zone con atmosfere molto differenti tra loro:

  • San Francisco: culla della Renaissance;
  • Big Sur: costa dei poeti;
  • Verso la frontiera: il confine tra USA e Messico;
  • Los Angeles: galassia tenebrosa.

Los Angeles è ben lontana dall’atmosfera mondana della Hollywood di quel periodo e nei tenebrosi fondi della città, i poeti Beat danno vita alle loro opere.

John Fante

L’autore che determinò la nascita del romanzo a Los Angeles – e della letteratura italo americana – è John Fante.

Nel 1936, John Fante veste i panni del suo alter-ego Arturo Bandini, in The Road to Los Angeles – che uscirà solo nel 1985, uno dei capitoli della saga autobiografica:

Un aspirante scrittore squattrinato s’innamora della cameriera messicana Camilla Lopez, ma non è corrisposto.
La strada per Los Angeles

Il suo capolavoro resta Ask the Dust, “Chiedi alla polvere”:

Racconta con una semplicità implacabile, lo squallore della vita nel degrado e una sapienza senza consolazione.
Chiedi alla Polvere

Beat Generation

Charles Bukowski

John Fante venne definito, dal “maledettoCharles Bukowski, il migliore scrittore mai letto.

Los Angeles fu, anche, per Bukowski, “l’unico luogo che vedo”, per il quale provò un’identificazione viscerale e nel quale vedeva il suo orizzonte esistenziale.

Trasfigurò la città in un’allegoria a tratti ruggente e le diede un’atmosfera di tenebre eterne nelle quali c’era sempre il rischio di precipitare.

Un Tour Letterario di Bukowski tocca gli innumerevoli bar nei quali prendeva le sue epiche sbronze, i luoghi di un’infanzia poco serena, partendo da Longwood Avenue, da cui fuggiva verso la Los Angeles Central Library.

Fu lì che, leggendo Hemingway e Dostoevsky, in quelle storie di ordinaria follia, iniziò a svilupparsi la sua voglia di essere presente come autore.

Jack Kerouac

Ultimo, ma non meno importante, Jack Kerouac, che visse la sua storia d’amore, intensa e misera, con la giovane messicana Beatrice Kozera, in South Main Street a Los Angeles.

Simbolo di emarginazione e fonte di ispirazione letteraria, Kerouac la inserisce come personaggio, col nome di Terry, nel libro Sulla strada.

Se non avessi mai letto nessun libro di  questi autori, ecco i miei consigli:

  • La Strada per Los Angeles, Chiedi alla Polvere e Full of Life: 3 capolavori di John Fante;
  • Panino al prosciutto, Storie di Ordinaria Follia e Post Office: 3 opere di Charles Bukowski;
  • Sulla Strada e I Vagabondi del Dharma: 2 romanzi di Jack Kerouac.

Come abbiamo visto, le atmosfere erano diverse da Hollywood, ma l’industria cinematografica ha poi utilizzato molto la letteratura californiana.

Los Angeles, una città spietata e infernale, sulla quale Edward Bunker – criminale più volte arrestato – scrisse romanzi come Little Boy Blue e Cane mangia cane, spunti per molti registi di Hollywood.

James Ellroy, profondo estimatore di Bunker,  realizzò una Tetralogia di Los Angeles, nella quale i personaggi agiscono senza mai avere un riscatto dalla vita in una Los Angel Confidential – ultimo capitolo della saga.

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.