Abruzzo,  Arte,  Pescara

Mostre: “Futurismo, dinamismo e colore” al Museo Colonna di Pescara

Sabato mattina sono riuscita, finalmente, ad andare a vedere la mostra dedicata al Futurismo.

Non avevo mai visto il Museo Vittorio Colonna, è piccolo, le sale sono molto intime e il parquet le rende ancora più accoglienti, al contrario del freddo marmo che si ritrova in musei più grandi e importanti.

La mostra, a cura di Maurizio Scudiero, si è conclusa domenica e intendeva documentare la nascita e l’evoluzione del Futurismo.
Per i non-esperti dell’arte, le 85 opere, non erano semplicissime da capire, ma l’esposizione è stata curata davvero bene, così che avesse uno scopo più didattico che di cerchia.
Era divisa in 6 sezioni, tutte con una spiegazione storica iniziale che semplificava molto la comprensione del periodo e dei capolavori esposti:
La 1° era un omaggio ai 5 artisti che firmarono il manifesto di fondazione del Futurismo: Balla, Boccioni, Carrà, Severini e Russolo.
La 2° era una panoramica sulla seconda generazione di giovani, che seguirono con entusiasmo i primi firmatari.
La 3° era dedicata allo scoppio della guerra del 1914 e a come gli artisti la vissero e si ripercosse sulle loro opere.
La 4° rappresentava la ricerca astratta, con degli splendidi capolavori di Depero e Prampolini.
La 5° comprendeva tutti gli anni ’20, dalla consapevolezza che il Futurismo poteva portare l’arte nella vita, alla nascita dell’arte Meccanica.
Ed infine l’ultima sezione, la 6°, che mostrava lo sviluppo dell’Aereopittura.
Tutte le opere erano coloratissime e ti lasciavano senza fiato, di fronte, alla bravura nell’esprimere il dinamismo e il movimento.

Sara Daniele, copywriter, blogger, travel marketer. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Napoletana di origine e di indole, ho vissuto per due mesi a Londra e una parte del mio cuore è rimasta lì. Mi sento cittadina del mondo, ma l'odore del caffè mi riporta sempre a casa. Ho trovato la mia dimensione nel blogging e nei social media, perché uniscono le tre cose che più mi piacciono: le parole, le connessioni umane e la comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.