mercoledì 1 ottobre 2014

VFNO - Vogue Fashion Night Out Milano - La notte della moda


Organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Milano, la Vogue Fashion Night Out è la notte più alla moda dell'anno. Quest'anno ha coinvolto più di 600 store del centro di Milano, che hanno realizzato allestimenti per la serata, dj set e cocktail party. Sono stati davvero numerosi gli eventi, a molti dei quali ero stata invitata anch'io, ma avendo già preso degli impegni a Napoli non potevo teletrasportarmi lì, così un'inviata d'eccezione, la mia amica Miriam Mapelli, ne ha selezionati alcuni ed è andata a viverli per noi.
Come ogni anno, durante la serata, in alcune edicole del quadrilatero della moda era possibile acquistare la rivista (circa 5 kg???), in un'apposita borsina di carta con all'interno anche la T-shirt della serata. 

Per i 50 anni di Vogue Italia, il maxi store Sephora di Corso Vittorio Emanuele, ha messo in vendita solo per quella sera, 500 flaconi di profumo Lancôme, "La vie est belle". Ogni flacone era accompagnato da un biglietto personalizzato da Carla Sozzani. Questa è la scultura presente sul Corso Vittorio Emanuele.



Baldinini (Via Montenapoleone) ha creato per la Vogue Fashion Night Out 2014, una T-Shirt con delle fantastiche scarpe tacco 12 ricamate sopra. All'interno del negozio un dj allietava la serata e lo shopping.




Da Brosway c'era la possibilità di scattare un selfie e postarlo sulla pagina FB del brand con l'hashtag #expressyourselfie. Unica condizione era che la foto doveva essere scattata con indosso un braccialetto a forma di orologio, che regalavano nello store e una paletta a forma di gelato (in prestito). Tutto ciò per il lancio di una linea di 5 orologi
Presentando la prova della pubblicazione del selfie, regalavano una shopper in tela, molto carina. Peccato che, poco prima delle 20, erano già finite.



Fuori dallo store Douglas di Via Manzoni, angolo Via Spiga, era parcheggiato un camioncino allestito come una vera e propria zona di Street Make-Up e chi voleva poteva fare la fila e farsi truccare.


Da Patrizia Pepe si poteva acquistare la maglietta della serata e anche farsi tatuare un temporary tattoo. Nella foto si può notare il tatuaggio ed anche il braccialetto di Miriam. E' un Cruciani, che due anni fa, il brand ha creato appositamente per la VFNO.



Nel negozio E-gò offrivano un cartoccio che conteneva pop-corn. Concludiamo questa passeggiata con uno scorcio di Via Montenapoleone e di un dj set in vetrina nel clou della serata, ringraziando Miriam e sperando di poter essere lì l'anno prossimo.





Follow me:



lunedì 29 settembre 2014

#Travel: Napoli - Follow me


Napoli è la mia città. Per quanto sia complessa e complicata, è indiscutibilmente una delle città più belle del mondo. Quando posso, corro dalla mia famiglia a godermi gli affetti e ne approfitto per tuffarmi a capofitto tra i vicoli, i colori, i sapori e le bellezze artistiche ed architettoniche della mia città.
Girare per il centro storico è sempre interessante, perché dovunque vi voltiate, troverete pezzi di storia e cultura che vi racconteranno le caratteristiche più belle delle tradizioni di questa città.

Se vi trovaste a Napoli centro, non farete fatica a raggiungere i luoghi di cui vi parlerò. Se invece sarete in provincia, la metropolitana vi condurrà ovunque vorrete. 
Sono rimasta molto colpita dalla bellezza del progetto “Oltre i Muri”, ideato dall’associazione “Let’s Think” e realizzato per far diventare un’opera d’arte il Ponte della Metropolitana di Chiaiano
Street artist noti e meno noti, insieme ad alcuni minori a rischio di devianza sociale, hanno dato colore alla struttura grigia.




Dalla metropolitana, potrete scendere a Piazza Dante ed inoltrarvi in Port'alba, dove troverete libri nuovi ed usati da acquistare. Un paradiso per chi ama leggere. Da qui, potrete proseguire per Via San Sebastiano, conosciuta come Via dei Musicisti, grazie alla presenza di tantissimi negozi che riescono a soddisfare le esigenze di chi ama fare musica



Proseguendo, vi ritroverete a Via Benedetto Croce, sulla destra avrete Piazza del Gesù, mentre andando a sinistra raggiungerete Piazza San Domenico Maggiore e risalendo per il Vico omonimo, potrete visitare l'incantevole Cappella Sansevero, che custodisce il Cristo Velato e le Macchine Anatomiche. Resterete emozionati e sconvolti, ma ne vale davvero la pena.




Dopo aver visitato la Cappella San Severo, dirigendovi verso il lato opposto, quindi verso Piazza del Gesù, potrete ammirare la Basilica di Santa Chiara e raggiungere il Museo Archeologico Nazionale, che vanta il più ricco e pregevole patrimonio di opere d'arte e manufatti di interesse archeologico in Italia.
Il museo è formato da tre sezioni principali: la collezione Farnese (costituita da reperti provenienti da Roma e dintorni), le collezioni pompeiane (con reperti provenienti dall'area vesuviana) e la collezione egizia che, per importanza, si colloca in Italia al secondo posto dopo quella del museo egizio di Torino.









E voi? Avete mai visitato Napoli e questi luoghi? Se per caso foste anche curiosi di vederli, passeggiando con me, ecco il video


Follow me:



sabato 27 settembre 2014

Proud to be a Fashion Victim - T.S.o.F.Crew


Chi mi legge da tempo, ormai lo sa bene, che se c'è qualcosa che appoggio e approvo in pieno sono l'handmade e il made in Italy. Quindi quando ho avuto modo di conoscere Iolanda Corio di The Shade of Fashion, grazie a scambi di opinioni e commenti tra i nostri blog, mi ha molto colpita la sua energia e la sua voglia di mettersi in gioco.
Iolanda è una blogger che ha deciso di creare un filo conduttore tra il suo spazio virtuale ed il suo sogno di lavorare nel campo nella moda. Così a marzo di quest'anno decide di commercializzare una linea di T-Shirt con il suo marchio: T.S.o.F. Crew.
So che ormai di tee con messaggi stampati se ne vedono tantissime, ma ciò che mi ha convinto è stata l'alta qualità, la creatività grafica, assolutamente originale e i messaggi divertenti e positivi che Iolanda vuole diffondere.

Ho indossato questa T-Shirt in una calda giornata di sole, durante le due settimane che sono stata a Napoli e con mio grande stupore, mi hanno fermato ben due ragazze per chiedermi dove l'avessi acquistata. Una delle due ha aggiunto che la cosa che l'aveva colpita era "la grafica da sballo azzeccata al messaggio"
Ecco, appunto. Ho avuto la conferma che ciò che rende speciali queste T-Shirt sono proprio le doti comunicative e creative che Iolanda ha e sa trasmettere.
Vi lascio il sito, che magari interesserà anche a voi essere "Proud to be a Fashion Victim" oppure "Selfie Addicted". Ah, dimenticavo...troverete anche tee maschili. 




Follow me:
Traslation: Dalila Coviello 


martedì 16 settembre 2014

Il magico mondo profumato di Lush a Napoli


Venerdì scorso ero a Napoli per l'inaugurazione della bottega di uno dei miei beauty brand preferiti: Lush.
Avevo già parlato dei loro prodotti in questo post precedente, spiegando che il mio amore per questo marchio, nasceva anni fa e si era consolidato nel tempo grazie alle varie attenzioni che dedica ai clienti. Lush, infatti, utilizza frutta e verdura frescaolii essenziali pregiatissimisintetici sicuri e ingredienti esclusivamente vegetarianiNON testa i cosmetici sugli animali ed espone con chiarezza la lista degli ingredienti contenuti in ogni prodotto, nonché la data di produzione e di scadenza.

Io la considero una delle aziende più valide sul mercato e ho potuto averne la conferma, grazie al Lush VIP Party, organizzato per blogger e giornaliste, in cui abbiamo scoperto prima dell'apertura ufficiale al pubblico, sia il negozio che vari prodotti, testandoli.
L'esperienza è stata davvero fantastica: lo staff ci ha accolte e coccolate, mostrandoci tutti i vari settori della bottega, che vanno dalla cura corpo, mani e piedi, al make-up, alla cura dei capelli, fino alla sezione delle famose ballistiche da bagno, che somigliano a coloratissime bolle di sapone.

Durante l'evento venivano coinvolti i cinque sensi: i primi, indubbiamente, erano l'olfatto e la vista, perché entrando nel negozio si viene subito inebriati da un incantevole profumo di fiori e frutta ed i prodotti con i loro colori, disposti sapientemente sugli scaffali, giocano alla vista un impatto emotivo coinvolgente. Poi, subentra il tatto: poter sentire la morbidezza e la consistenza è importante, perché ci si può rendere conto dell'alta qualità degli ingredienti adoperati. 
L'udito è stato coinvolto grazie alle ballistiche e agli spumanti da bagno che si scioglievano nell'acqua, frizzando e ricordando il rumore del mare. Il gusto, invece, grazie alla zona make-up ed ai labbrasivi, fatti con zucchero semolato per levigare le labbra e renderle morbide.

Grazie alla compagnia di Ramona Montanaro e di Francesco ed alla disponibilità dello staff Lush, ho provato alcuni prodotti e vi assicuro che sono stati una fantastica conferma della stima che nutro per questo brand.








I prodotti che più hanno colpito la mia attenzione sono stati gli oli da massaggio. La caratteristica che mi ha incuriosita è che sono solidi.  Basta scaldarli tra le mani per farli sciogliere, oppure passarli direttamente sulla pelle. Sono a base di burro di cacao equosolidale ed essenze naturali. Io che amo i profumi agrumati, ne ho preferiti due tra tanti: Peach&Love, a base di mango, arancia selvatica, lime, mandarino e pompelmo, adatto per accendere il buonumore ed illuminare la pelle e Punto G, con arancia selvatica, limone siciliano, radici di ginseng e semi di guaranà in polvere, adatto per ricaricarsi di energia.

Inoltre mi sono letteralmente innamorata delle polverine, tocco finale perfetto per una pelle vellutata e profumata. Sono molto versatili e si possono utilizzare sia come talco, che per assorbire la naturale oleosità lasciata dagli oli solidi.
Sono stata catturata dal profumo di gelsomino e vetiver della polverina Mutandine di Seta, che lascia la pelle morbida e vellutata.



Durante il VIP Party organizzato per noi, c'è anche stato offerto un aperitivo tutto naturale, allestito nella Party Room, di cui la bottega napoletana è una delle poche in Italia a disporre per ospitare feste ed eventi privati. Abbiamo così brindato tutti insieme.


Un altro dei punti di forza del brand è, a mio parere, l'impegno sociale.
Nel 2010 nasce SLush Fund, che Lush ha sviluppato per creare degli accordi che supportino direttamente le comunità produttrici deggli ingredienti equosolidali, che vengono anche acquistati per la realizzazione dei prodotti.
Inoltre, è stata realizzata la nuova crema New Charity Pot, a sostegno di piccole associazioni selezionate che lottano per la difesa dell'ambiente, delle persone e degli animali. Ogni euro speso dai clienti per acquistare questa crema, meno l'Iva che va allo stato, viene devoluto.


Credo di avervi detto quasi tutto ciò che mi convinse anni fa a scegliere i prodotti Lush e che conferma la mia scelta di anno in anno. Non vi resta che scoprire questo profumatissimo mondo, andando in una bottega (questa di Napoli si trova a Via Toledo, angolo via Stendhal - Facebook) oppure se non c'è un negozio Lush nella vostra città, visitare la bottega online
Ringrazio tutte le colleghe, che erano lì con me, Francesco, che mi ha accompagnata, tutto lo staff ed ovviamente l'azienda Lush per questo invito.

Da sinistra: Anna Pernice - Carmen Recupito - Ramona Montanaro


VLOG


Follow me:



giovedì 28 agosto 2014

From Marsa Alam To Pescara


L'anno scorso trascorremmo le vacanze in Egitto, a Marsa Alam, in un resort dove ci trovammo veramente bene, grazie allo staff, all'animazione, agli eventi organizzati e soprattutto alla compagnia. Sì, li durante un'escursione nel deserto, conoscemmo una coppia, Marta e Alessandro e ci legammo talmente tanto da condividere insieme i giorni di vacanza.
Questo fu uno di quegli incontri, nati per caso, che però senti dovevano accadere per forza. Come se ci si fosse conosciuti già in un'altra vita e fosse inevitabile non incontrarsi in questa.

Quando ci salutammo, ci promettemmo di rivederci in Italia, anche se non sarebbe stato facile: loro sono di Crema, noi viviamo a Pescara. Comunque abbiamo continuato a mantenere i contatti, grazie ai social, a questo blog e ai numeri di cellulare.
Non so se si possa capire la mia felicità quando circa un mese fa ricevetti un messaggio whatsapp di Marta che mi diceva: "Per voi va bene se vi veniamo a trovare un weekend ad agosto?"
Che domande? Certo che sì. 

Così lo scorso fine settimana sono arrivati a Pescara ed abbiamo trascorso dei bellissimi giorni insieme, tra chiacchiere, sfottò, cibo, passeggiate e partite a playstation.
Sembrava che questo anno non fosse mai passato e che non ci fossimo visti dal giorno prima. Quando sono andati via, il distacco non è stato facile, ma porteremo con noi i ricordi di queste giornate...fino al prossimo incontro.







 




 

Grazie a Marta per le foto 
Follow me: